L'AIKIDO è EFFICACE? Parliamone assieme attraverso un'analisi tecnica e storica riguardante l'Aikido



#AIKIDO #EFFICACIA #BUDO #UESHIBA #AIKIDOEFFICACE #AIKIDOEFFICIENTE

Benvenuti e ben ritrovati nel canale Kankukan Aiki! Ogni volta è una grandissima emozione potervi salutare e condividere uno dei nostri video, a voi della nostra amata comunità. Perché di comunità si sta parlando.
Da quando abbiamo iniziato a fare nuovamente i video, siamo riusciti a formare attorno a noi una splendida comunità di amici e amiche con cui ormai è divenuta una bellissima consuetudine interagire con tutti quanti.
Ogni domanda.. ogni messaggio che ci scrivete, ci permette di crescere e di riflettere su ciò che è il Budo e di questo io e Susie Sensei, vi ringraziamo dal profondo del nostro cuore!
Proseguite a sostenerci, iscrivendovi al canale. Ogni vostra iscrizione ci permette di far crescere la nostra comunità e siamo orgogliosi di farne parte!

Il video di oggi è speciale per me. E’ un video lungo e vi consiglio altamente di suddividerlo in più parti invece di guardarlo tutto di un fiato.
Per aiutare tutti quanti e in special modo gli amici della comunità iscritta al canale, porremo dei cosiddetti Time Stamps ossia dei link in cui viene riportato minuto su minuto, le parti di video. Metteremo di 10 minuti in 10 così che possiate interrompere e proseguire dal punto successivo o medesimo dove siete arrivati.
Basterà cliccare sui minuti riportati sotto in descrizione!

Dopo il video riguardante l’efficacia del Tai Ji in combattimento, era già nei miei progetti, fare un video dedicato esclusivamente all’efficacia dell’Aikido.
Era giusto farlo perché è l’arte a cui ho dedicato quasi tutta la mia vita.
Ed era giusto farlo perché non si può parlare solo degli altri, bensì si deve parlare anche di ciò che amiamo intensamente!
Durante la settimana scorsa ho partecipato come spettatore ad un Webinar tenuto da dei fratelli Aikidoka e Aikido Keikonin, che hanno parlato tra di loro del medesimo argomento: l’Aikido è Efficace?
Lo ho seguito con tanto interesse per ben due volte, prendendo appunti affinché io potessi dire la mia seguendo il filone aperto da questi fratelli di Keiko/Pratica.
Vi invito tutti ad iscrivervi nella loro pagina su Facebook. Gli troverete con la dicitura Voci dall’Aikido.
Pertanto il video di oggi non si presenta come un Video Risposta (siglato RE) bensì come un video dove riesco a dire la mia opinione (Sempre opinabile) riguardo questo importantissimo argomento.

Nel video troverete accenni di Storia Giapponese sul Sengoku Jidai e Edo Jidai; troverete accenni sulle vicende del grande Takeda Sokaku Soke e sul Daito Ryu; troverete un’analisi più possibile oggettiva sull’arte dell’Aikido e come la intendo io dopo la mia esperienza trentennale nell’Aikido, unità a quella nel Daito Ryu.

00:00 Inizio

10:00 1a pausa

20:00 2a pausa

30:00 3a pausa

40:00 4a pausa

50:00 5a pausa

01:00:00 6a pausa

01:10:00 7a pausa

01:20:00 8a pausa

01:30:00 9a pausa

Le attrezzature che abbiamo adoperato per fare i video sono i seguenti che troverete facilmente nei link sottostanti!

– Nuovo Apple iPad (10,2″, Wi-Fi, 32GB) – Oro

https://amzn.to/2EB01oF

– Panasonic LUMIX DC-G9LEG-K Fotocamera Mirrorless, 20.3 MP, Sensore LIVE MOS MFT, Obiettivo Leica DG VARIO-ELMARIT 12-60 mm / F2.8-4 ASPH. / POWER O.I.S, Nero

https://amzn.to/35B5fN4

– Panasonic HC-V380 Videocamera 2.51 megapixel

https://amzn.to/2PVmiDb

– Manfrotto 055 Treppiede Fotografico Professionale con Testa 3 Vie, 3 Sezioni in Alluminio, Colonna a 90°, per Fotocamere Mirrorless, Portata Massima 8kg, MK055XPRO3-3W

https://amzn.to/2PWX5Iz

– Neewer 3pz. 160 LED Kit di Illuminazione Pannello Luce Regolabile per Fotocamera Digitale/Videocamera

https://amzn.to/2YXCjfY

– Nuovo Apple iMac (27″ con display Retina 5K, processore Intel Core i5 6-core di ottava generazione a 3,0 GHz, 1TB)

https://amzn.to/34xyNtK

The musics were composed by the genius whose name is Daniel Ran.
“Bloodlines” and “Dignity” and “Concordat effect” and “Stories from the Hearth” and “Foreign Foe” and “Last of the Guard” and “Fades Away” and “Familiar Faces” and ” Everyone’s Throne” from the Beyond Skyrim: Bruma OST.

Youtube channel: https://www.youtube.com/watch?v=bdL1P…
Download: https://danielran.com/blog/beyond-sky…
SoundCloud: https://soundcloud.com/danielran/sets…
Licensed under Creative Commons Attribution 4.0 https://creativecommons.org/licenses/…

Iscrivetevi al canale su YouTube! : https://www.youtube.com/KankukanAikido

Leggete il nostro blog principale:

http://miscaiki.home.blog

Seguiteci su Twitter: https://twitter.com/KankukanAiki

Seguiteci su Google+ : https://plus.google.com/+KankukanAiki…

Volete vedere delle foto? Iscrivetevi su Instagram: https://www.instagram.com/kankukanaiki/

Ci trovate anche su Facebook!!!
https://www.facebook.com/KankukanAiki/

source

28 comments

  1. Saluto. Io ho 65 anni e nella mia storia ho fatto 6 anni di Aikido e per un breve periodo ho praticato difesa personale basata sul kyusho Jitzu . Ora mi chiedo invece come l'Aikido possa essere funzionale per la difesa personale, dove non sono sufficienti le tecniche che si imparano nelle nostre palestre. Grazie. Steve

  2. Grazie mille.D 'accordissimo ,anche perché da ex praticamente di kyokushinkai quando ho iniziato a praticare l'aikido mi sono subito accorto di una certa mancanza di preparazione fisica e specifica per il combattimento.Quando ho espresso la mia opinione al riguardo sono stato fortemente criticato da tutti in testa col istruttore… .

  3. Caro Sensei vedi e con mio grande rammarico che vedo come gli aikidoka di oggi non capisca ancora una volta di come applicare la sua arte contro un judoka esperto finiscono sempre per soccombere ; invece di tentare di evitare le prese dei judoka tentando di prendere i polsi dovrebbero evadere sin da subito agendo sulla intera figura e non soffermandosi hai polsi e' mia opinione che una tecnica congeniale per evitare di essere proiettati dai judoka e socumen irimi non per niente era la tecnica che ueshiba preferiva lui stesso lo aveva dichiarato saotome il penultimo uke di ueshiba disse per capire cosa e' l aikido immagina di essere dentro un cerchio e il tuo aggressore non deve entrare mai nel cerchio una spiegazione semplice ma valida peccato che gli aikidoka moderni non applicano tale principio solo la prima generazione di allievi di ueshiba battevano i judoka allievi di jgoro Kano e all'epoca il judo era terribile ancora oggi se usato in modo violento e non come sport e la più forte forma di lotta però di comproparte l'aikido essendo un arte antigrapplin ha il potenziale per fermarlo ha me interessa solo la realtà prima di tutto per me un atre deve essere totalmente marziale fuori non si scherza io resto un uomo del Kali filippino con una visione del panntukan totalmente marziale e diversa da ciò che fanno gli altri il nostro panntukan non ha quasi niente a che fare con il pugilato inglese anche noi purtroppo abbiamo troppi insetti intrappolati nel miele ciao Sensei io oltre il Kali amo e stimo molto l'aikido ma vorrei vederlo totalmente marziale non un arte etica e integrativa comunque per fortuna che ueshiba la creato !!!!!

  4. Bella spiegazione complimenti
    Sono un ragazzo che si è sempre allenato in varie discipline ma l'aikido mi ha sempre attirato in particolar modo e vorrei iniziare a praticarlo da voi qualora c'è ne fosse la possibilità

  5. una domanda che mi arrovella il cervello sulla pratica dell'Aikido; è vero che fare una pratica corretta di Aikido e compreso anche degli esercizi fisici o pratiche sulla gestione degli stati alterati psico-emotivi o gestione dell'emozione, oppure è solamente come si dice il detto 'solamente fumo e niente arrosto'?!, quanto c'è di vero sulla gestione dell'emozione, sullo sport del combattimento Aikido?!, o quanto influenza la gestione emozionale(sangue freddo, lucidità) sugli sport di combattimento?!.

  6. Cmque Maestro qualsiasi Arte Marziale lotta a terra Ajkido boxe etc etc se alla base non hai un buon fisico con una statura medio alta non c'e' niente da fare. Servono a ben poco x difendersi da malintenzionati grandi e grossi.

  7. Mi scusi, non capisco dove stia la stupidaggine nel copiare Il Fondatore o Saito Sensei, credo che dovremmo ritenerci super fortunati se riuscissimo lontanamente ad assomigliare a loro.
    Ricordo che questi “mostri sacri” dell’ aikido hanno dedicato la loro intera vita alle arti marziali, quindi, se noi con soli 3/4 ore di lezione a settimana riuscissimo a poter fare 1/3 di quello che hanno fatto loro sarebbe il massimo.
    Voglio condividere per chi non lo sapesse o ricordare per chi lo sa già le parole che il M Saito Sensei ripeteva sempre “IO NON SONO NESSUNO PER CAMBIARE QUELLO CHE O’SENSEI MI HA DETTO E DATO” e noi chi siamo?
    La cosa più bella sarebbe riuscire in primis ad apprendere e successivamente a trasportare intatto e in maniera incontaminata ciò che il fondatore ha creato a 360 gradi.

  8. Buonasera, vorrei porle una domanda. Quando si trattano temi così sottili come la natura dell'Aikido secondo lei quanto incide il fatto di non conoscere la lingua originale, in questo caso il Giapponese, ma di dover sempre e comunque fare riferimento a delle traduzioni? Crede che storicamente la traduzione abbia rappresentato e rappresenti tutt'ora un problema per gli occidentali che intendono andare a fondo di determinati aspetti delle Arti Marziali orientali? La ringrazio, Umberto

  9. Un piccolo consiglio se posso,quando parli,sei un po'logorroico ma cosa da inquadrare di più, è che nel raccontare ti perdi un po' troppo,aprendo altri discors,dove cominci a spiegare e raccontare anche lì,quindi diventa il tutto un po'noioso ,lungo e confuso.
    Spero che la prendi come critica costruttiva ma veramente anche se parli di cose interessanti ti perdi molto e ci fai perdere anche a noi l'interesse dell'argomento,un abbraccio

  10. Ciao Sung. Ho sempre amato l'aikido,la sua eleganza,l'idea di poter usare la forza dell'avversario e la sua valenza educativa/formativa della persona, e vorrei tanto imparare a usarlo per combattere facendo sparring con altri stili. Molti combattenti, tra cui un ex aikidoka molto conosciuto su YouTube screditano spesso l'aikido, il che mi dispiace e a volte non so cosa pensare, visto che effettivamente nei video spesso gli aikidoki eseguono tecniche in modo piuttosto lento e collaborativo. Io devo ancora iniziare a praticarlo ma vorrei combinarlo colla boxe. Cosa mi consigli?
    Un abbraccio Sung.
    Si vede che sei una bella persona.
    Federico.

  11. Ero una blu di aikido, facevo il corriere come lavoro, al semaforo un tizio in vespa mi si avvicinò,dicendomi "ti sei accorto che stavi per investirmi" no,che vuoi?Risposi ,ero un pò calduccio anni fa,questo mi dice ora ti ammazzo,scese dalla vespa e iniziò ad attaccarmi a colpi di casco, con un colpo mi prese di striscio,mi spostai lato abitacolo mentre calciavo nel finestrino, facendolo allontanare, scesi, s era nascosto dietro il mio fiorino, ricominciava a riattaccarmi col casco, controllavo i diretti che mi tirava col casco in mano, fino a quando riesco ad afferrare il polso, mentre gli volava il casco via. E ricordo che me lo ritrovai in posizione iriminake, in quell istante pensai che sto facendo?Bastò quell esitare che quell uomo diventava pesantissimo e l iriminake non entrava più, (forse x mia e sua fortuna)così in automatico avvenne un cambio tecnico me lo ritrovai girato immobilizzato dal collo anche se provava a divincolarsi nulla da fare.A quel punto, arrivarono delle persone che ci separarono,io andai via, ricordo il casco e gli occhiali di quell uomo in mezzo la strada e mentre andavo via ,era rimasto seduto x terra.Ero giovane testa calda, con una bella blu takemusu aiki,ma anche con tanti anni di hombu style.Adesso come 2 dan non lo rifarei mai più, ho acquisito molto più autocontrollo, magari rispondendo in maniera diversa puoi calmare gli animi ed evitare il conflitto, ed è quello che farei.Peró condivido tutto, alla base c è il fiato la resistenza l autocontrollo. Per il resto le tecniche di aikido possono essere super efficaci se unite a una buona preparazione atletica, forse anche troppo pericolose. Perché ancora oggi mi chiedo ma se quell iriminake entrava?Magari sarei stato oggi un assassino o avrei lasciato invalida quella persona. Quindi quell esitare forse mi salvò,da conseguenze gravi, variando la tecnica in una più morbida che mi consentì di fermarlo senza creare grossi danni. Un abbraccio Maestro.Arigatò

Leave a comment

Your email address will not be published.